GLI ANGELI – MESSAGGERI DIVINI

The Heaven of AngelsL’esistenza degli angeli è sempre stata un argomento importante delle scritture filosofiche e religiose. Questi esseri spirituali sono visti come intermediari tra Dio e gli esseri umani. Essi hanno dei compiti di messaggeri, guide e protettori. Molta gente ha raccontato dei propri incontri con gli angeli in diverse occasioni della vita. In special modo, le persone che hanno sperimentato stati di morte clinica, hanno segnalato incontri con esseri di luce che hanno riconosciuto come angeli.

 

Introduzione all’angelologia

Nonostante gli uomini conoscessero le entità angeliche già dai tempi biblici, nel Medioevo l’interesse per loro è cresciuto, ed è poi andato a diminuire nel XIX secolo. Oggigiorno però, sempre più gente percepisce le loro manifestazioni provvidenziali.

Nei dizionari, un angelo viene definito come un essere spirituale che Dio utilizza come Suo messaggero. Gli angeli trasmettono messaggi divini e guidano gli uomini. Generalmente, la conoscenza che abbiamo riguardo gli angeli si basa su leggende, credo religiosi, interpretazioni filosofiche e testimonianze di alcune esperienze legate a simili esseri.

Per uno agnostico o ateo, credere nell’esistenza degli angeli può essere altrettanto difficile quanto credere nell’esistenza di Dio, nonostante sia stato dimostrata razionalmente la possibilità dell’esistenza di alcuni esseri che non possiedono un corpo fisico. Il biologo Rupert Sheldrake ammette la loro esistenza nel suo libro intitolato La Fisica degli Angeli.

Nonostante ciò, gli angeli risvegliano l’interesse di chiunque, indifferente dal credo religioso, dalla razza o dalla nazionalità, cosa che ci autorizza ad affermare che essi sono esistiti già prima dell’apparizione di qualunque religione. Molti genitori parlano dei loro bambini che credono nell’esistenza degli angeli, senza che qualcuno abbia parlato loro di queste entità.

Gli angeli nella storia dell’umanità

Il credo nell’esistenza degli angeli ed il loro studio sono esistiti dai tempi più antichi. Entità alate appaiono dipinte sulle mura delle tombe egizie, così come nell’Antica Grecia e nel Medio Oriente. Molti famosi condottieri e maestri spirituali hanno parlato del fatto che hanno ricevuto la guida degli esseri angelici. Gesù, Maometto, Socrate, Leonardo da Vinci, Raphael, Giovanna d’Arco, Swedenborg, Carl Gustav Jung, George Washington e molti altri hanno parlato delle loro visioni angeliche.

Il mistero degli angeli è stato da sempre presente in quasi tutte le culture del mondo, in quanto alla base dello sviluppo dei credo popolari e religiosi. Li ritroviamo nella storia antica, nella tradizione giudaica, islamica e cristiana. Essi appaiono però, sotto altre denominazioni e aspetti, anche nelle tradizioni orientali. Il libro tibetano dei morti parla delle entità dei diversi piani, che appaiono all’essere disincarnato subito dopo la morte, per guidarlo o per testarlo. Anche nella tradizione cristiana, l’anima che abbandona il corpo viene accolta da angeli e portata nel posto che merita e che gli spetta. Esistono sempre più testimonianze di persone che hanno avuto esperienze ai confini della morte, durante le quali hanno incontrato esseri di luce che le hanno aiutate..

Tutte le tradizioni concordano sul ruolo di guide spirituali che attribuiscono agli angeli, non solo in seguito alla morte dell’essere umano, ma anche durante la vita.

E’ notevole il fatto che, tante volte, gli angeli non appaiono necessariamente in un contesto religioso, e che molti incontri angelici siano vissuti senza conferire anche significati filosofici o religiosi.

In un racconto contemporaneo sull’incontro con un angelo, una donna gravemente ferita in un incidente d’auto raccontava di come fosse stata incoraggiata da un angelo nelle sembianze di un uomo circondato da una brillantezza di colore rosa. Sembrava avere una consistenza molto raffinata, quasi vaporosa. I suoi movimenti erano graziosi e fluidi, le sue mani erano tese verso di lei, con i palmi verso l’alto, in un gesto di sostegno. Aveva gli occhi più amorevoli che lei avesse mai visto, e il sorriso più mite.

Le gerarchie angeliche

Leggende e racconti popolari riguardo angeli che intervengono nelle vite dei mortali esistono da sempre. Gli angeli occupano dei ruoli importanti nei grandi poemi epici di Dante, Milton e Goethe, essendo allo stesso tempo celebrati anche da molti altri grandi scrittori e poeti come Shakespeare, Longfellow o Emily Dickinson.

Alcuni tra i più notevoli autori che hanno scritto sugli angeli sono: Emanuel Swedenborg, John Milton, San Tommaso d’Aquino e Dionigi l’Aeropagita. Quest’ultimo è stato un teologo del Medio Oriente, vissuto nel VI secolo d.C. Egli ha esaminato le scritture bibliche antiche, ed è colui che per la prima volta ha parlato delle gerarchie celesti dei nove cori angelici, raggruppandoli in tre gruppi o triadi.

La triade superiore è formata da Serafini (angeli dell’Amore di Dio), Cherubini (angeli dell’armonia e dell’ordine divino) e Troni (entità angeliche che governano i pianeti e i cicli universali; manifestano la Giustizia, la Verità e la Forza di Dio). Questi sono, insieme, gli angeli “consiglieri” e ispiratori di saggezza divina. La triade intermedia comprende le Dominazioni (spiriti della Saggezza divina, riflessi della perfezioni e dello splendore divino), le Virtù oppure Fortezze (angeli governatori dei 5 elementi e che rendono possibili i miracoli) e le Potestà (i difensori universali del bene), la triade degli angeli “governatori” dei mondi sottili. L’ultima triade è formata da Principati (angeli che guidano l’evoluzione del pianeta, essendo allo stesso tempo anche spiriti del tempo), Arcangeli (messaggeri divini e spiriti del fuoco divino purificatore) e Angeli (i più vicini alla manifestazione, che vengono prontamente in aiuto di chi li chiama, che però hanno anche in cura degli aspetti specifici, come gli angeli della Guarigione, etc.). Questa terza triade comprende gli angeli, considerati essere i “messaggeri” tra il mondo fisico e i mondi sottili sublimi.

Gli Angeli, e a volte anche gli Arcangeli, sembra che siano entità spirituali che agiscono come guide durante le esperienze che si hanno nelle vicinanze, secondo quanto raccontano coloro che hanno avuto simili esperienze.

 

Testimonianze bibliche

Nel Vecchio Testamento, gli angeli agiscono come guide e messaggeri divini.

Nella Genesi, 24:7, Abramo dice al suo servo: “Il Signore, Dio del cielo e della terra, che mi ha tolto dalla casa di mio padre e dal mio paese natio, che mi ha parlato e mi ha giurato: “Alla tua discendenza darò questo paese”, Egli stesso manderà il Suo Angelo davanti a te, perché tu possa prendere là una moglie per il mio figlio”.

Nell’Esodo, 23:20, Dio stesso dice a Mosè: “Ecco, Io mando un Angelo davanti a te, per custodirti sul cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato”.

Nel Nuovo Testamento, l’Apostolo Giovanni descrive una visione angelica: “Durante la visione poi intesi voci di molti angeli intorno al trono e agli esseri viventi e ai vegliardi. Il loro numero era miriadi di miriadi e migliaia di migliaia.” (Apocalisse 5:11)

Sempre nel Nuovo Testamento, l’Arcangelo Gabriele annuncia a Maria l’incarnazione che nascerà da lei, mentre gli angeli appaiono come aiuti di Gesù.

Nel Vangelo di Giovanni 1:51, Gesù dice a Natanaèle: “In verità, in verità vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sul Figlio dell’uomo”.

La resurrezione di Gesù è assistita da due angeli. Maria, che si trovava accanto alla tomba e piangeva, “e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. (Il Vangelo di Giovanni, 20:12).

Negli Atti degli Apostoli, Pietro veniva liberato dal carcere dove lo aveva rinchiuso Erode: “Ed ecco, gli si presentò un angelo e una luce sfolgorò nella cella. Egli toccò il fianco di Pietro, lo destò e disse: “Alzati, in fretta!”. E le catene gli caddero dalle mani ”. (Atti, 12:7)

Nella sacra scrittura dell’Islam, il Corano, un angelo con sembianze umane è andato da Maometto e gli ha dato consigli per rafforzare la sua fede. Sempre i musulmani credono che il Profeta sia stato “trasportato” in una notte dalla Mecca a Gerusalemme dall’Arcangelo Gabriele, la sua guida spirituale.

Nella Bibbia però, appaiono anche casi di angeli della vendetta divina che puniscono i perversi, gli avidi di potere, com’è stato il re Erode: “Ma improvvisamente un angelo del Signore lo colpì, per non aver reso gloria a Dio.” (Atti, 12:23)

 

Gli esseri di luce in aiuto degli uomini

Molte delle azioni degli angeli, così come appaiono nei testi sacri delle diverse religioni, non possono essere spiegate razionalmente e sembrano miracolose. Perché la nostra mente accetti queste azioni, bisogna che noi crediamo nell’esistenza di alcuni livelli di superiori a quello fisico. Alla stessa conclusione ci portano anche fenomeni come la telepatia, la chiaroveggenza o la telecinesi, che la scienza ha cominciato a studiare intensamente negli ultimi decenni.

Utilizzando energie spirituali, gli angeli possono produrre effetti fisici, palpabili come le guarigioni miracolose. I racconti di incontri con angeli e esperienze vicino alla morte non fanno che fortificare la nostra fede nell’esistenza degli angeli.

Ecco anche la testimonianza di un uomo che ha avuto un’esperienza di morte clinica:

“Un bell’uomo che indossava un abito brillante mi guidava, e mi ha condotto in silenzio verso quello che sembrava essere il nord- est. Siamo presto usciti dall’oscurità in un’atmosfera luminosa e chiara, e mi ha guidato in seguito verso una luce brillante”. La sua guida gli ha detto allora di ritornare nel corpo fisico e di valutare più attentamente le sue azioni, e di fare in modo che le sue parole e i suoi comportamenti fossero semplici e virtuosi.

San Tommaso d’Aquino credeva nell’esistenza di alcuni esseri reali privi di corpo. Egli usava come esempi l’anima dell’uomo, gli angeli e Dio. Però, indifferentemente dai nomi che utilizziamo, la morale che emerge da tutto ciò è il potere dello spirito di agire sulla materia, anche se solitamente diventiamo coscienti di questo solamente in circostanze straordinarie.

Gli angeli ci aiutano a comprendere che il Creatore è parte di ogni essere umano. Il compito degli angeli è proprio questo: di servire Dio e di aiutarci a riconoscerlo dentro di noi. Aprendo il nostro cuore, insieme ai nostri sensi spirituali, arriveremo a vedere oltre la realtà “comune” del nostro mondo e a chiedere sempre l’aiuto che questi esseri di luce sono pronti ad offrirci sempre, in modo incondizionato.

 

 

GLI ANGELI DEL MIRACOLO DELL’AMORE

Idea Forza: “Vivo l’Amore colmo di Felicità”

I due colombi rappresentati ai lati di questi angeli sono un simbolo del miracolo dell’amore. Le ruote di fuoco alate rappresentano la gerarchia angelica dei Serafini. L’occhio che veglia è un simbolo del Cielo dei Paradisi che illumina con i suoi raggi splendenti l’intero Universo. Le braccia aperte, come pure il cuore che si trova sotto le ruote alate mostrano l’aspirazione ardente nei confronti dell’amore puro.

Piano Angelico: Angeli del Cielo dei Paradisi

Funzione Celeste: portano il miracolo dell’amore nella nostra vita

Missione Terrena: questi angeli ci aiutano a vivere il nostro ideale di amore, a riconoscere questo ideale quando esso ci appare nella nostra vita. Vivendo pienamente il desiderio sublime di amore del nostro animo, ci avvicinano sempre più alla scintilla divina in noi stessi.

Gli Angeli del Miracolo dell’Amore ci aiutano a rallegrarci e a riconoscere l’amore di Dio in quello che ci circonda. Per ognuno di noi, la vicinanza del miracolo dell’amore è un’esperienza di straordinaria intensità. L’amore si manifesta in migliaia e migliaia di sfumature, e noi lo scopriamo ogni volta diversamente. Coscienti o meno, questa sorprendente grazia divina avvolge tutti noi.

Gli Angeli del Miracolo dell’Amore ci aiutano ad aprire i cuori verso questo amore. Quando decidiamo che l’amore esista nella nostra vita apriamo a tutti gli angeli il cammino al nostro cuore. La loro Grazia si manifesterà nella nostra vita specialmente armonizzando le relazioni che abbiamo con gli altri, mentre la nostra aspirazione nel compimento degli ideali sublimi, elevati e puri, crescerà.

Preghiamo gli Angeli del Miracolo dell’Amore affinché facciano discendere su di noi l’infinita grazia dell’amore. Più manterremo una grande purezza di cuore e più saremo coscienti del nostro potere di amare e potremo vincere le forze negative che cercano di allontanarci da questo tesoro dell’animo. Gli Angeli del Miracolo dell’Amore ci aiutano ad aprirci nei confronti della più meravigliosa esperienza che lo spirito umano possa avere, quella dell’amore infinito di Dio. L’unica cosa che ci viene chiesta è di essere pronti. Quando riconosciamo l’amore nel nostro cuore avremo la forza di riconoscerlo in tutto quello che ci circonda.

L’amore di Dio non conosce limiti. Esso penetra in ogni sostanza, in ogni atomo, in ogni essere ed è l’energia che conduce il più velocemente alla piena comunione con Dio.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA PAZIENZA

Gli Angeli della Pazienza

Idea Forza: “Grazie alla pazienza riesco a superare i momenti difficili della vita. Essa mi sostiene per il raggiungimento dei grandi scopi che mi sono proposto”

Gli Angeli della Pazienza tengono in mano una colomba, portatrice del messaggio che vogliono trasmetterci. Essere paziente è una benedizione divina, che ci dona una visione ottimista sulla vita.

Funzione Celeste: questi angeli celesti ci riempiono l’anima con la forza della pazienza.

Ci aiutano a trovare le soluzioni ai conflitti attraverso i quali passiamo, a trovare la felicità in noi stessi; a darci l’energia necessaria per portare a buon fine i laboriosi piani o quelli di lunga durata e per arrivare a realizzazioni eccezionali.

Gli Angeli della Pazienza ci sono vicini in tutti i momenti difficili e ci aiutano a mantenere la fiducia nel fatto che la nostra intera esistenza diventa gradualmente così come desideriamo, allorquando adottiamo un’attitudine coraggiosa ed ottimista. Questi angeli ci svelano la lezione di vita nascosta nelle situazioni conflittuali con cui ci confrontiamo; sono vicini a noi ogni volta che desideriamo trasformare radicalmente la nostra vita o trasformarci. Quando vogliamo rinunciare ad attitudini mentali negative e distruttive legate a noi stessi, la pazienza è fondamentale. Il processo trasformatore dell’essere umano necessita di un’enorme perseveranza ed un’immensa pazienza.

La pazienza significa, innanzitutto, l’abbandono della nostra volontà alla Volontà Divina. Significa che noi accettiamo pieni di fiducia tutto ciò che ci viene da Dio e ci abbandoniamo nelle mani della saggezza divina, secondo la quale “esiste un tempo per tutto”, come dice l’Ecclesiasta. Esiste un tempo per la semina ed un tempo per raccogliere i frutti, esiste un momento per lo sforzo e momenti in cui si gode degli sforzi fatti.

Questi messaggeri angelici, gli Angeli della Pazienza, ci aiutano a sentire che ognuno di noi ha un luogo unico in questo mondo e ci ispirano a fare solo quello che è bene. Preghiamo gli angeli della Pazienza di aiutarci a comprendere profondamente questa attitudine spirituale, ad aiutarci a sentire sempre l’amore divino.

In tutto quello che realizziamo di speciale, per ogni sforzo di lunga durata, per ogni realizzazione eccezionale oltre che per ogni grande piano, la pazienza è una condizione fondamentale. Non a caso si dice che “la pazienza è la condizione del genio” o anche che “il genio ha un’immensa pazienza”. Ma la pazienza non deve essere considerata per questo motivo una qualità mentale, perché prima di tutto, è una virtù del cuore. “L’amore, si dice nella Bibbia, è molto paziente”.

Viviamo la vita di fretta – è sorprendente quanto rapidamente si svolgono le nostre vite, quanto la frenesia delle attività e delle preoccupazioni ci rubi tempo e il gusto dell’esistenza. Per l’uomo contemporaneo, la pazienza è un concetto fuori moda. Ma questo non lo rende meno valido.

Colui che ha pazienza comprende che un albero massiccio non può crescere in un solo giorno, che i maestosi monti che ci avvolgono con la loro grandezza non sono apparsi accidentalmente, ma si sono trasformati tramite un processo incredibilmente lungo. Se vogliamo avere delle conoscenze o diventare esperti in un qualche campo, dobbiamo studiare ed esercitarci moltissimo. Quelli che eccellono nei loro campi di attività sono coloro che fanno sforzi perseveranti e accettano con pazienza la necessità di questo processo di formazione.

Gli Angeli della Pazienza ci guidano in ogni processo di lunga durata che, tramite la sua stessa natura trasformatrice, mette spesso alla prova la nostra perseveranza, oltre che la fiducia in noi stessi e la fede. La guarigione è a sua volta un tale tipo di processo che, molte volte, necessita di un’infinita pazienza.

Nel cristianesimo, la pazienza è considerata una delle virtù fondamentali del credente che ama Dio. Anche quando preghiamo, perché le nostre preghiere siano accolte da Dio e Lui ci aiuti in quello che chiediamo, è molto importante essere pazienti, aspettare la risposta e l’aiuto divino con pazienza. Quest’attesa piena di calma, che accetta con serenità e pace qualsiasi cosa venga da Dio, attira in modo miracoloso una risposta favorevole e ci aiuta a comprendere il fine e i misteri delle difficoltà o dei conflitti con cui ci confrontiamo.

 

 

 

GLI ANGELI DELL’INTUIZIONE

Idea Forza: “Creo la realtà intorno a me con l’aiuto dei pensieri pieni di amore puro, divino”

La torcia che questi angeli portano è il simbolo dell’illuminazione intuitiva. Il fuoco dell’intuizione può aprire la porta tra il mondo visibile e quello invisibile. Questi angeli ci permettono l’accesso alla conoscenza profonda, che è nascosta, tra l’altro, nella memoria delle cellule.

Funzione Celeste: offrono a tutti gli uomini l’occasione di avere accesso ai regni paradisiaci.

Questi angeli ci aiutano a capire la vera natura delle persone e delle situazioni, ci aiutano a sviluppare l’intuizione e ad avere fiducia in quello che sentiamo; ci aiutano anche a sperimentare la vita dal punto di vista di altre dimensioni.

L’intuizione è la nostra capacità di avere accesso alle nostre proprie percezioni interiori. La sua funzione non è razionale, in quanto l’intuizione viene dalle profondità del nostro essere. È il precursore del pensiero razionale ed è associata molte volte a quello che noi sentiamo. L’intuizione è la nostra abilità di percepire qualcosa come vero con una certezza che viene dalle profondità del nostro essere. È la più reale e da un certo punto di vista, è la modalità immediata di percepire la propria realtà e quella altrui.

Gli Angeli dell’Intuizione ci aiutano ad accumulare informazioni che poi possiamo usare in modo benefico per crescere ed evolvere. In modo incosciente usiamo l’intuizione quasi sempre come una modalità per sapere se qualcosa è adatto a noi o per sapere se siamo al sicuro. Possiamo risvegliare questa qualità tramite il risveglio della coscienza e per tener conto sempre più della nostra voce interiore.

Gli angeli ci si rivelano spesso con l’aiuto delle immagini, che noi interpretiamo con le nostre menti razionali. Ma per essere in grado di percepire i messaggi che riceviamo dai mondi angelici ci è necessaria una focalizzazione chiara dell’intuizione. È necessario essere capaci di leggere i segni filtrandoli con l’aiuto della ragione e decodificandoli.

Preghiamo gli Angeli dell’Intuizione di risvegliare in noi la capacità di essere intuitivi e di aiutarci a sapere come usare questo dono. Ciò significa che è necessario voler riconoscere le proprie emozioni sulle persone e sul mondo circostante. Tali proiezioni ci possono spesso ostacolare nel vedere una situazione con chiarezza. Possiamo pregare questi angeli di aiutarci ad avere questa capacità di percepire le situazioni con chiarezza e purezza.

La visione chiara e l’intuizione sono doni che hanno i mistici e che possono essere risvegliati da ogni persona che apprezzi questo modo di conoscere, anche se questi non sono stati apprezzati per il loro reale valore in occidente fino a tempi recenti. Questi angeli ci possono offrire la realizzazione di alcuni nostri doni nascosti solo se noi scegliamo di assimilare questo dono per noi stessi.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA SAGGEZZA

Gli Angeli della Saggezza

Idea Forza: “LA SAGGEZZA PROVIENE DALLA PROFONDITA’ DELLE MIE ESPERIENZE”

Questi Angeli sorvegliano le porte dei Cieli del Paradiso, vegliando con l’occhio simbolico dell’onniscienza. Essi lasciano passare nei mondi paradisiaci quegli esseri che hanno rivelato la loro vera natura, il Sé divino. Portano in mano una candela, simbolo della conoscenza divina.

Piano Angelico: angeli del Cielo Paradisiaco

Funzione Celeste: portano la Saggezza nella nostra vita

Missione Terrena: questi angeli ci aiutano a scoprire e ad approfondire nel nostro essere lo stato di saggezza.

La saggezza include, allo stesso tempo, una concezione generale, armoniosamente integrata attraverso l’intuizione, del mondo, dell’uomo, della sua posizione nell’universo e della realtà dell’esistenza di DIO. Essa implica, altrettanto, una conoscenza dei valori morali, del bene divino, della verità ultima, della bellezza perfetta, della purezza dell’anima, dell’amore, del rispetto per sé e per gli uomini, l’amore incondizionato per DIO, e una fede irremovibile in accordo con questi principi e valori. La saggezza è un’espressione della conoscenza profonda e del totale dominio di sé, di un permanente orientamento nella vita secondo i principi divini, universalmente validi, che non contravvengono al buon senso e all’intelligenza creativa.

Con l’aiuto degli Angeli della Saggezza noi possiamo conoscere i significati profondi degli eventi che ci accadono. Essi diffondono la Saggezza Divina nell’intero Universo conferendo unità e senso a tutte le manifestazioni.

Allorquando meditiamo sulle nostre esperienze di vita e le analizziamo con discernimento, cercando di comprenderne il significato profondamente spirituale, scopriremo nel nostro essere lo stato di saggezza che ci aiuterà a mantenere la retta via verso DIO. Scopriremo allora che la saggezza di tutti gli antichi insegnamenti è parte della nostra coscienza che ci guida permanentemente, ed otterremo così l’armonia e la pace interiore. I Testi Sacri affermano che la saggezza vale più dell’oro, perché senza di essa non possiamo resistere di fronte alle forze negative che ci sottopongono ai test e alle prove, e che ci allontanano dalla via verso DIO.

Le antiche civiltà rispettavano e onoravano i saggi, quegli esseri che avevano rivelato completamente la loro vera natura divina. La presenza e la manifestazione luminosa di questi saggi hanno permesso agli uomini di intravedere la Verità e di seguire la via che conduce alla perfezione spirituale.

Preghiamo questi angeli di aprire la via della saggezza nel nostro essere, perché con il loro aiuto possiamo prendere le migliori decisioni riguardo la nostra esistenza. Preghiamo gli Angeli della Saggezza di mostrarci come conferire alle nostre esperienze di vita un senso che possa rivelare, in modo profondo, la vera natura delle cose. In questo modo portiamo felicità e sicurezza nella nostra vita, perché questi Angeli ci aiutano, prima di tutto, a ritrovare la via verso DIO.

 

 

 

GLI ANGELI PROTETTORI DEGLI ADOLESCENTI

Gli Angeli Protettori degli Adolescenti

Idea Forza: “SONO GUIDATO E PROTETTO SUL CAMMINO DELLA MIA VITA”

Questi Angeli tengono in mano la chiave con l’aiuto della quale, in modo simbolico, diventiamo adolescenti, felici e stabili, capaci di trovare l’equilibrio tra lo sforzo e la capacità ricreativa.

Funzione Celeste: essi ci aiutano a distinguere il bene dal male e a scegliere il bene.

Missione Terrena: ci benedicono quando ci prendiamo la responsabilità della nostra vita e ci aiutano ad essere capaci di assumerci l’inizio della maturità.

Questi angeli ci aiutano a prendere decisioni ragionate e intelligenti, sia per il nostro bene, sia per il bene di coloro che ci circondano.

Gli Angeli Protettori della Maturità ci guidano nel pianificare la nostra vita, nel prendere le decisioni quando il peso delle nostre responsabilità diventa troppo grande. Rispondono prontamente quando ci appelliamo a loro per trovare delle risposte giuste alle domande difficili con le quali ci confrontiamo su ogni piano della nostra attività.

Preghiamo questi Angeli di benedirci e di condurci verso il raggiungimento della saggezza, insegnandoci come risolvere con comprensione e pazienza i problemi che appaiono durante la vita. Per questo, li possiamo pregare affinché tutte le nostre decisioni siano prese con il cuore e non siamo oscurate dall’orgoglio nelle relazioni con gli altri.

Li preghiamo per poter osare, avere coraggio, discernimento e saggezza. Li preghiamo, allo stesso tempo, di aiutarci affinché le persone alle quali siamo affidati, o che noi stessi abbiamo in custodia, ripongano fiducia in noi. Gli Angeli degli Adolescenti ci ispirano a trovare il più adeguato comportamento per assumerci la responsabilità di prenderci cura dei giovani. Essi ci aiutano altrettanto a raffinare le qualità che abbiamo e a raggiungere il livello di esseri spirituali.

 

 

 

GLI ANGELI DELL’AIUTO E DELLA DEDIZIONE

Idea forza: “MANIFESTO PIENO DI AMORE TUTTO QUELLO CHE C’È DI MEGLIO IN ME E, PIENO DI BUONA VOLONTÀ, MI INTEGRO ARMONIOSAMENTE NELL’UNIVERSO”.

Questi angeli portano la benedizione di Dio a tutti coloro che hanno messo la propria vita al servizio dei loro simili. Essi sono rappresentati mentre tengono tra le mani una colomba, simbolo del desiderio permanente di aiutare tutti gli esseri. Gli Angeli dell’Aiuto sono sempre accanto a tutti coloro che hanno compreso profondamente la necessità fondamentale dell’essere umano di manifestare l’altruismo. Tutti quelli che offrono pieni di dedizione i propri servizi, affinché questo pianeta diventi più felice e la propria vita migliore, sono fortemente impulsionati e sempre protetti da questi angeli.

Piano Angelico: il Cielo Formatore

Funzione Celeste: ci insegnano come offrire il nostro aiuto, con tutto il cuore, a coloro che lo meritano.

Missione Terrena: ci aiutano a comprendere il significato maggiore dell’atto di dare e di ricevere, ad apprezzare con discernimento il valore spirituale dell’aiuto dato e ricevuto.

Questi angeli custodi offrono protezione a tutti coloro che aiutano qualunque essere, benedicendo chi ha il cuore aperto ed è sempre pronto a fare tutto il possibile affinché la vita su questo pianeta sia fruttuosa e felice. Questi angeli offrono energia, ispirazione, facilitano l’accesso alle risorse infinite del macrocosmo a tutti coloro che credono, con il proprio intero essere, che è molto importante aiutare gli altri, cosicché, ciò che fanno possa essere portato a termine nel miglior modo possibile. In molti abbiamo avuto l’occasione di sentire il preziosissimo aiuto di questi angeli e abbiamo notato che, quando desideriamo con tutto il cuore aiutare i nostri simili e fare qualcosa per gli altri, siamo molto più intensamente sostenuti, e la strada ci viene liberata molto più facilmente rispetto a quando lavoriamo per noi stessi.

L’atto di dedizione si può manifestare molto chiaramente nel lavoro di coloro che sono impegnati nella vita politica e sociale. Ciò può essere altrettanto evidente nel caso dei meravigliosi esseri che, avendo più possibilità degli altri, aiutano in maniera disinteressata tutti quelli che ne hanno bisogno. Sono inclusi qui i guaritori e i terapeuti altruisti, come qualunque altro essere umano che aiuta le persone senza alcun tornaconto personale.

Questi uomini sono benedetti, perché mettono la propria vita al servizio degli altri. Il mondo non sarebbe così meraviglioso senza l’aiuto di coloro che hanno donato dalla loro energia e le loro risorse per cambiare in bene la vita degli altri.

Preghiamo gli Angeli Protettori dell’Aiuto e della Dedizione di sostenerci per il risveglio e l’amplificazione delle nostre risorse interiori, e per ottenere le cose necessarie per aiutare tutti quelli che meritano e hanno bisogno di questo aiuto. Per l’aiuto offerto incondizionatamente, diventiamo parte attiva del mondo in cui viviamo e ci integriamo nell’armonia della Vita Universale. Il nostro contributo al Bene generale è diretto, vero e duraturo.

Preghiamo questi angeli di benedire tutti coloro che, in qualunque angolo di questo mondo, fanno sì che la nostra vita sia migliore.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA PACE

Idea forza: “Apro totalmente la mia anima verso Dio e riposo nella pace dell’amore divino”

Le colombe che volano simboleggiano sia la liberazione dai nostri timori, sia gli effetti benefici dello stato di pace interiore, della calma e dell’appagamento interiore.

Funzione Celeste: quella di guidare le anime verso la serenità e l’armonia divina.

Questi angeli ci aiutano a trovare sempre le soluzioni più adatte ai conflitti e alle tensioni con cui ci confrontiamo, e a vivere in pace con noi stessi.

Questi angeli ci offrono l’opportunità di manifestarci liberamente, esaudendo così i nostri desideri, e ci ispirano ad avere le attitudini più elevate. Essi ci aiutano, altrettanto, ad integrarci armoniosamente nei cicli della vita e a rispettare spontaneamente le leggi dell’universo. Ci sostengono ad allontanare rapidamente i timori e a credere nella forza del Bene Divino. I nostri conflitti interiori sono la sorgente di innumerevoli sofferenze, fallimenti e perdite. Gli Angeli della Pace ci conferiscono la maturità necessaria per superare con successo tutte queste tensioni, per raggiungere uno stato di serenità e di equilibrio interiore. In questo modo, gli avvenimenti della nostra vita assumeranno nuovi e profondi significati.

Preghiamo gli Angeli della Pace di portare la pace sul nostro pianeta, nella nostra famiglia e, soprattutto, nel nostro cuore. Otterremo in questo modo la certezza del fatto che rappresentiamo una parte significativa della Creazione, e che il ruolo che dobbiamo svolgere costituisce un’autentica missione spirituale che accelererà la nostra evoluzione.

Preghiamo gli Angeli della Pace di portare la pace nella nostra anima, nel nostro cuore e nel nostro spirito. Quando conquistiamo lo stato di distacco e di calma interiore, i conflitti esteriori non possono più avere su di noi alcuna influenza. Gli Angeli della pace ci guidano verso le situazioni più favorevoli e le persone più equilibrate ed armoniose. Ci offrono i loro doni e ci abbracciano sempre con amore.

 

 

 

GLI ANGELI PROTETTORI DEL PRIMO AMORE

Gli Angeli Protettori del Primo Amore

Idea forza: “ACCETTO L’AMORE CON GRATITUDINE, MI APRO E MI RIEMPIO NELLA SUA BELLEZZA.”

Questi angeli tengono nelle mani una coppia di tortore. Essi proteggono il primo amore e ci benedicono affinché la nostra esperienza amorosa sia particolarmente bella. Con il loro aiuto ci possiamo rapportare permanentemente allo stato di innamorato.

Funzione Celeste: proteggono tutti gli innamorati.

Missione Terrena: ci aiutano ad apprezzare e a rendere omaggio alla sessualità, ad avere sempre il cuore aperto, a gioire del miracolo dell’amore, ad essere amati e a rispettare i bei sentimenti.

Questi sono gli angeli custodi che vegliano su di noi allorquando ci innamoriamo, conferendo bellezza e dolcezza alla nostra coppia. Essi ci aiutano a sentirci sicuri nella nostra relazione e ci danno la fiducia nell’esprimere apertamente i nostri pensieri e i nostri sentimenti. Ci incoraggiano altrettanto ad orientarci verso gli esseri che ci apprezzano e che sono capaci di vedere la luce e la bellezza che c’è in noi.

Preghiamo questi angeli di sostenerci allorquando incontriamo qualcuno con il quale vorremmo iniziare una relazione d’amore. Essi ci aiutano a riversare il nostro amore sulla persona che ci ama. Ci ispirano a trovare la modalità attraverso la quale possiamo indurre la persona amata ad aprirsi verso di noi e ad esprimere i suoi sentimenti, anche se è emotiva e riservata. Questi angeli ci portano verso gli esseri che ci amano esattamente così come siamo, e verso i quali possiamo manifestare senza timore qualunque vissuto. Preghiamo gli Angeli Protettori del Primo Amore quando iniziamo una nuova relazione e abbiamo bisogno di aiuto e di fiducia, affinché tutto sia come desideriamo. Possiamo pregare questi angeli anche quando l’attuale relazione si è “impantanata” e necessita di un nuovo impulso per “risuscitare”. Questi sono gli angeli che arricchiscono la nostra anima con amore e ci aiutano a trasfigurare la sessualità e a caricare l’atto erotico con amore divino, distaccato, elevante.

Preghiamoli di proteggere le nostre più intime relazioni e di tenerci lontani dalle forze negative che ci potrebbero influenzare e portare a delle separazioni. Preghiamo che veglino su di noi e ci guidino verso le amicizie favorevoli, portatrici di felicità profonda ed eterna.

 

 

 

GLI ANGELI PROTETTORI DEI GIOVANI

Gli Angeli Protettori dei Giovani

Idea forza: “CONDIVIDO CON TUTTI IL MIO ENTUSIASMO, IL MIO STATO DI EUFORIA E LA GIOIA DI AVERE IL SENSO DELL’UMORISMO.”

Piano Angelico: il Cielo Formatore

Funzione Celeste: vegliano e proteggono tutto ciò che è eternamente giovane in noi.

Missione Terrena: aiutano gli esseri umani a vivere lo stato di candore del bambino, a mantenere la loro anima aperta verso tutto ciò che è bello e puro, e a stimolare tutto ciò che è “vivo” dentro di loro.

Gli Angeli Custodi dei Giovani, i cui archi e frecce indicano un’attitudine dinamica e piena di slancio, irradiano energia benefica ed entusiasmo. Essi amano la giocosità e gli scherzi innocenti, e vegliano affinché tutti coloro che hanno l’anima come quella dei bambini possano godere di queste cose. Simili angeli proteggono non solo i giovani ma anche tutto ciò che è puro e candido nell’anima delle persone. Ci aiutano a superare, attraverso la comprensione, alcuni errori che possiamo commettere a causa della mancanza di maturità, aiutandoci persino a imparare da essi. Ci guidano nel prendere decisioni giuste, mettendoci al riparo dai fallimenti e dandoci l’impulso necessario per evolvere spiritualmente.

Preghiamo gli Angeli Custodi dei Giovani di benedirci e di aiutarci a diventare coscienti dell’eterna giovinezza delle nostre anime. Li preghiamo affinché rinasca in noi l’emozione per le gioie sincere e l’entusiasmo per iniziare alcuni nuovi progetti, e li preghiamo inoltre di offrirci la capacità di adattamento armonioso nei confronti della vita; di essere come i giovani – vittoriosi in tutti i momenti della vita. Preghiamo affinché le nostre anime rimangano sempre aperte verso tutto ciò che è sublime e affinché la nostra vita sia piena di gioie da vivere appieno. Lo slancio della giovinezza ci aiuta a credere nel bene e ad avere allo stesso tempo fiducia negli altri, a conservare la purezza della nostra mente e ad avere il coraggio di esprimere i nostri vissuti sinceramente, con tutto il cuore. Gli angeli protettori dei giovani ci aiutano, altrettanto, a manifestare la nostra creatività e a scegliere un cammino privo di incertezze – la strada del cuore.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA CREATIVITA’

Gli Angeli della Creatività

Idea Forza: “LA MIA CREATIVITA’ SI MANIFESTA LIBERAMENTE E SPONTANEAMENTE, PERCIO’ SONO SEMPRE CAPACE DI ESPRIMERE PIENAMENTE CIO’ CHE SENTO”

Gli Angeli della Creatività, vestiti con un abito lavorato con maestria, hanno in mano un tamburello e ci aiutano a portare sempre colore, ritmo e originalità in tutti gli aspetti della nostra vita. Ci aprono delle porte sconosciute verso le profondità del nostro essere, dove si trovano i talenti più nascosti e innati, aiutandoci a riscoprirli e a manifestarli.

Funzione Celeste: vegliare affinché fiorisca pienamente la nostra Creatività.

Missione Terrena: aiutarci ad essere creativi, originali, e a compiere ciò che ci proponiamo, oltre che a valorizzare i talenti di cui siamo dotati.

Questi Angeli sono i protettori delle più sottili ed elevate disponibilità creative dell’essere umano, ci aiutano a contattare spontaneamente la sorgente della Creatività Universale. Ispirano e aprono i nostri più fini canali di ricezione per poter vibrare all’unisono con la Forza Creatrice Divina. Ciò significa che, attraverso questi meravigliosi Esseri Angelici, siamo sostenuti e spinti a trasporre il potere creatore, presente in ogni essere umano, nelle azioni e realizzazioni concrete, effettive.

Questi Angeli ci sostengono, inoltre, nello sviluppo e nell’armonizzazione dell’espressione di noi stessi; tutte le qualità e gli aspetti meravigliosi della nostra Anima devono essere tirati fuori e manifestati pienamente per il bene di questo mondo. Lo stato di creatività è, in primo luogo, uno stato di fertilità dell’anima, di risonanza con tutto ciò che è benefico nell’Universo; allo stesso tempo, la creatività rappresenta anche l’azione vera e propria, armonizzante ed integratrice, dell’essere orientato verso Dio. Essere creativi significa dunque essere capaci di riflettere permanentemente la bellezza ed il bene divino, in tutte le azioni, i gesti e le attitudini che assumiamo. Perciò, questi Esseri Angelici ci incoraggiano permanentemente a creare un mondo più bello, armonioso e felice.

Allo stesso tempo ci impulsionano, stimolando i sensi e la mente, in modo da poter vedere sempre gli aspetti buoni, meravigliosi e Divini di ogni oggetto, essere o fenomeno. Questa trasfigurazione spontanea, piena di purezza e sincerità, fa del nostro essere un agente attivo nella trasformazione benefica del mondo in cui viviamo.

Gli Angeli della Creatività sono coloro che ci aiutano a vivere pienamente gli stati di risonanza con gli aspetti sublimi dell’arte autentica, sia nell’ipostasi di creatori di quest’arte, sia nell’ipostasi di spettatori.

Ci aiutano ad espandere pienamente il nostro orizzonte di conoscenza e di percezione, preservandoci dalla routine e dalla rigidità dell’Anima. La creatività umana ha innumerevoli forme e questi angeli ci aiutano ad esprimere – con amore e cura – tutti gli aspetti del nostro universo interiore. In questo modo possiamo essere creativi in ogni ambito della nostra vita, dal modo in cui ci vestiamo, a come sistemiamo la nostra abitazione e il nostro giardino, fino alle più raffinate ed elevate manifestazioni artistiche quali la pittura, la musica, la poesia, essendo capaci di rispecchiare sempre la bellezza ed il bene Divino in ogni nostra azione, gesto ed attitudine. Con l’aiuto di questi angeli possiamo essere sempre creativi. In modo miracoloso, ci offrono l’ispirazione a trasformarci fino ai più profondi livelli del nostro essere, cosicché possiamo esprimere armoniosamente sia le nostre qualità innate, sia le meravigliose fantasie.

Gli Angeli della Creatività benedicono pieni di gioia tutte le nostre forme di espressione, tutte le nostre buone azioni e desiderano trasmettere attraverso di noi, in ogni dominio, la Luce Divina donatrice di gioia e di felicità.

Preghiamo questi Angeli di guidarci permanentemente verso tutto ciò che è meraviglioso, autentico, ideale e pieno di bellezza. Li preghiamo di donarci la benedizione di essere sempre creativi in tutto ciò che facciamo e di esprimerci sempre con facilità, in modo libero ed armonioso. Gli chiediamo il favore di poter condividere e manifestare senza sforzo la nostra individualità, affinché, quando ci esprimiamo, ciò costituisca sempre un contributo al bene e all’armonia di questo mondo, al benessere e alla felicità di tutti i nostri simili.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA SALUTE

Gli Angeli della Salute

Idea Forza: “GLI ANGELI DELLA SALUTE MI AIUTANO AD ESSERE SANO E IN PACE CON ME STESSO”

Questi angeli tengono tra le mani un cesto pieno di frutta, simbolo della salute, mentre vegliano sulla nostra salute.

Funzione Celeste: vegliare sulla nostra salute.

Missione Terrena: aiutarci ad avere l’energia necessaria per le azioni che desideriamo realizzare. Proteggono la nostra salute e ci ispirano ad utilizzare al meglio la nostra energia senza annullarci.

Questi angeli custodiscono la nostra salute, ci mettono al riparo dalle malattie, ci aiutano ad amplificare la nostra energia vitale, in modo da poter affrontare con successo le richieste della vita.

Gli Angeli della Salute risvegliano in noi le energie necessarie per le azioni che desideriamo intraprendere e ci ispirano ad utilizzarle al meglio. Essi si curano di noi affinché non ci esauriamo e non ci ammaliamo. Sono sempre loro ad assicurarci non solo la salute fisica ma anche quella emozionale e spirituale. La vera salute si ottiene mettendo in equilibrio tutti i piani del nostro essere, sia quello fisico, sia quelli sottile ed energetico. Gli Angeli della Salute ci aiutano ad ottenere questo stato di salute e armonia.

Quando una persona è gravemente malata, essi vegliano e benedicono i rimedi necessari per la guarigione. Essi ci ispirano ad assumerci solo quelle responsabilità che possiamo sostenere.

Preghiamo questi angeli di donarci la salute e di aiutarci a raggiungere e a mantenere l’equilibrio tra le nostre strutture fisiche, psichiche, mentali e spirituali.

Possiamo pregarli di proteggere la nostra salute, di evitarci ogni malattia, di amplificare la nostra energia vitale, in modo da affrontare con successo le prove della vita.

Questi Angeli non sostengono solo la salute fisica, ma anche quella spirituale ed emozionale. La vera salute si ottiene attraverso l’equilibrio di tutti i piani del nostro essere: sia fisici, sia sottili, energetici; gli Angeli della Salute ci aiutano a raggiungere questo equilibrio armonioso.

Quando qualcuno è malato, questi Angeli vegliano e benedicono i rimedi necessari per la guarigione; ci ispirano, se pregati, ad assumerci quelle responsabilità che possiamo sostenere.

Preghiamo questi Angeli di benedirci con la salute, chiedendo loro l’aiuto per mantenere l’equilibrio tra la nostra struttura fisica, psichica, mentale e spirituale.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA MATURITA’

Gli Angeli della Maturità

Idea forza: “MI ASSUMO PIENAMENTE LA RESPONSABILITA’ DELLA MIA ESISTENZA DIVENTANDO COSI’ SEMPRE PIU’ FORTE.”

Questi Angeli ci aiutano ad avvicinarci agli esseri saggi, i quali sanno assumersi delle responsabilità e prendere adeguate decisioni, anche se, a prima vista, sembrano essere rischiose, sapendo che così si arriverà ad uno stato di bene interiore e di gioia. Quando ci lasciamo ispirare da queste entità angeliche possiamo invecchiare in modo decente.

Tenendo in mano la lanterna della conoscenza ed una tromba, simbolo dell’apprezzamento della musica, una tra le più grandi e belle gioie della vita, sono coloro che annunciano gli stati elevati di armonia interiore.

Funzione Celeste: assisterci nella nostra crescita interiore.

Missione Terrena: aiutarci a comprendere il processo di maturità, ad essere capaci di assumerci le responsabilità a esso inerenti e ad avere il coraggio di compiere quelle azioni che abbiamo sempre desiderato realizzare.

Questi angeli ci ispirano a prendere decisioni sagge e intelligenti, non solo per il nostro bene, ma anche per il bene degli esseri che crescono sotto la nostra guida, sia che siamo educatori, persone con qualifiche in ambito sociale, tutori o genitori.

Gli Angeli custodi della Maturità ci guidano aiutandoci a “venire a capo” della nostra grande missione, a scoprire chi siamo e come è più utile e più in accordo con la Volontà Divina, pianificare la nostra vita. Sono vicino a noi allorquando il peso delle decisioni diventa maggiore rispetto a quello che eravamo abituati ad assumerci e ci sostiene nel trovare le risposte adatte alle complesse domande con le quali generalmente ci confrontiamo nella vita. Preghiamo questi angeli di benedirci e di guidarci verso il raggiungimento della saggezza, di insegnarci a gestire con comprensione le profondità più grandi o più piccole del fiume della vita, e di orientare i nostri passi verso la felicità e l’amore. Perciò li imploriamo di aiutarci affinché tutte le nostre decisioni siano prese con il cuore e non con la vanità. Possiamo pregarli di aiutarci a prendere delle decisioni, allorquando ci stiamo prendendo cura di esseri giovani o che non possono ancora assumersi da soli le diverse responsabilità, e di trovare la pace e la saggezza che appaiono insieme alla maturità.

Da un lato abbiamo sempre bisogno di riconoscere facilmente la differenza tra ciò che è buono e ciò che sembra buono, dall’altro lato di renderci conto di ciò che è veramente adatto a noi.

La Meditazione sull’icona degli Angeli della Maturità ci conferisce temerarietà, coraggio, saggezza, discernimento e lo sviluppo della capacità di essere sempre in forza. Attraverso la loro forza Divina, riceviamo il dono di fare in modo che gli esseri che ci vengono affidati, per aiutarli in alcune direzioni, si sentano sicuri accanto a noi.

Questi angeli ci benedicono con l’ottenimento del rispetto di noi stessi e della forza del carattere, affinché i test e le difficoltà della vita ci sembrino facili da sopportare. In tal modo, fortificandoci con queste qualità, abbiamo tutte le possibilità di diventare degli esseri brillanti, che emanano quanta più spiritualità pura e aspirazione verso Dio.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA COMPASSIONE

Idea Forza: “GRAZIE ALLA COMPASSIONE DIVINA GUARDO CON DISTACCO E PIENO DI AMORE TUTTE LE SITUAZIONI CHE APPAIONO NELLA MIA VITA”

Con la loro particolare abilità, questi angeli ci guidano sempre con compassione allorquando ci sentiamo deboli ed impotenti. A tutti coloro che lottano nel nome di Dio, essi portano speranza e fiducia e rinnovano la fede nell’onnipotenza della Grazia Divina. Il lillà è il simbolo universale della Purezza e della Verità.

Funzione Celeste: portano la compassione nella nostra vita.

Missione Terrena: ci aiutano a comprendere che l’amore di Dio si riversa in ogni momento su di noi, a prendere coscienza del fatto che siamo permanentemente protetti e guidati.

La virtù principale che determina qualunque azione di questi angeli è la compassione. Alcuni uomini credono che questa qualità, la compassione, sia sinonimo del sentimento di pietà. Dal punto di vista esoterico però, la compassione implica, a parte la pietà, il potere perfetto di entrare in empatia con la sofferenza degli altri e la capacità di prelevare la sofferenza di qualcuno e di neutralizzarla. Gli Angeli della Compassione ci offrono l’amore di Dio come una realtà della vita. Allorquando, trovandoci in una situazione spiacevole, ci orientiamo con tutta l’aspirazione verso il Divino, siamo aiutati dagli Angeli della Compassione. Essi ci ispirano a fare permanentemente posto, nei nostri pensieri, alla pietà e alla misericordia divina.

Gli angeli della Compassione sono coloro che facilitano e assicurano il superamento degli avvenimenti drammatici della nostra vita, rendendo possibile il loro orientamento verso un lieto fine. La loro compassione si manifesta attraverso una forza miracolosa proveniente direttamente da Dio, che gli permette di aiutarci prontamente, se li invochiamo, quando ci troviamo in pericolo. Tutto ciò che dobbiamo fare per sentirli è aprire il nostro cuore verso il loro infinito splendore. Quando non siamo coscienti della forza della compassione siamo guidati dal nostro ego, dai nostri conflitti interiori. La compassione ci guida verso la luce e verso l’amore eterno di Dio.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA CONOSCENZA

Gli Angeli della Conoscenza

Idea forza: “LA GRAZIA DI DIO MI AIUTA A TROVARE LA VIA VERSO DI LUI.”

Gli Angeli della conoscenza si trovano al di sopra delle nuvole della confusione e dell’ignoranza. Tengono in mano un cristallo, simbolo della conoscenza della verità. Diffondono con Amore la luce della conoscenza e ci aiutano a prendere le decisioni più ispirate.

Piano Angelico: Angeli dei Cieli dei Paradisi.

Funzione Celeste: portano a ognuno di noi la conoscenza che ci guiderà sulla via verso Dio.

Missione Terrena: ci aiutano a trovare la retta via più adatta a noi, donatrice di gioia e felicità immense.

Gli Angeli della Conoscenza ci insegnano a sentire la voce del nostro cuore che ci guida nel prendere le decisioni migliori nella nostra vita. Ci mostrano sempre la retta via guidandoci verso le decisioni più ispirate che influenzano in modo diretto, positivo, la nostra evoluzione spirituale. Essi ci guidano, inoltre, con Amore, nei momenti più importanti della nostra vita, per orientarci fermamente verso un’autentica evoluzione spirituale. La Conoscenza elimina l’attitudine pessimista di fronte alla vita, attitudine che ci impedirebbe di vivere felici, e ci apre la via verso una vita piena e felice. La Conoscenza Spirituale ci aiuta a superare gli ostacoli che appaiono sul nostro cammino, perché ci conferisce una loro profonda comprensione, che ci innalza su un livello superiore di Coscienza. Nel momento in cui ascoltiamo semplicemente la voce del cuore o della nostra Anima, riusciamo ad avere una prospettiva chiara degli eventi, ad eliminare il dubbio e la sfiducia e a prendere decisioni che trasformeranno in modo superiore la nostra vita. La paura e i nostri limiti ci impediscono di agire in modo divinamente integrato, ma gli Angeli della Conoscenza ci aiutano ad intravedere ciò che si trova oltre questi limiti e ad agire di conseguenza.

Preghiamo questi angeli di aiutarci a sentire e ad ascoltare la nostra voce interiore, per poter scegliere ciò che è meglio per noi e per la nostra evoluzione spirituale. Con l’aiuto di questi Angeli apriamo la nostra Anima verso i meravigliosi tesori che la nostra conoscenza interiore può offrirci.

 

 

 

GLI ANGELI DELLA DEVOZIONE E DEL PERDONO

Gli Angeli del Perdono

Idea forza: “PERDONO TUTTI COLORO CHE IN PASSATO MI HANNO FATTO DEL MALE, PERCHE’, IN ESSENZA, SIAMO UNITI NELLA STESSA SORGENTE DIVINA, IL SE’.

Gli Angeli del Perdono sono rappresentati iconograficamente con un ramo di gigli in mano, simbolo della purezza.

Funzione celeste: ci offrono aiuto divino quando desideriamo dimenticare i risentimenti verso le sofferenze passate e ci guidano a comprendere la lezione alla quale siamo stati sottoposti nei momenti in cui si è manifestata, affinché possiamo vivere il presente in modo costruttivo e libero.

Missione terrena: ci insegnano a rispettare gli altri e a ritrovare tutte le risorse di cui abbiamo bisogno, allorquando ci dedichiamo, divinamente ispirati, ad un’altra persona, conservando del passato, nella nostra attenzione, con la più grande intensità, soltanto l’esperienza di vita necessaria al vissuto del presente. Ci aiutano inoltre a orientare il nostro cammino verso la sorgente divina di tutto ciò che esiste.

Pregano affinché ognuno di noi ottenga il potere di dedicarsi incondizionatamente e pienamente a Dio.

Questa modalità di dedizione è conosciuta anche come devozione. Allorquando, attraverso l’accumulo, questa devozione supera lo stadio della concettualizzazione astratta di Dio e comincia ad essere orientata e offerta concretamente, prima verso gli altri uomini e poi verso tutti gli esseri, nasce l’autentica fratellanza.

La manifestazione totale della devozione implica anche il perdono di tutti coloro che ci hanno causato sofferenze e lacrime. Soltanto così possiamo arrivare a vivere, qui e ora, l’amore divino che gli angeli manifestano ed esemplificano incessantemente.

Perdono non significa dimenticanza, e non è questo il suo scopo. Per perdonare veramente in maniera corretta, gli Angeli della Devozione e del Perdono ci aiutano a vedere le nostre ferite e le nostre sofferenze del passato sotto un’altra luce. Se li preghiamo di ispirarci su come fare a lasciare più facilmente e più rapidamente dietro di noi la sofferenza e le vecchie ferite, facciamo scattare così (e acceleriamo in modo direttamente proporzionale all’intensità e alla durata della preghiera) il processo di guarigione spirituale. Soltanto la rinuncia ai risentimenti ci offre l’opportunità di chiarire i diversi aspetti della nostra vita e delle conseguenze manifestate nel presente, di cui prima non potevamo prendere coscienza.

Quanto più ci si distacca dal proprio passato, tanto più si guadagna sempre maggiore conoscenza e fiducia in Sé. Altrimenti rimarremo prigionieri dei nostri orgogli e risentimenti, senza poter trasformare gradualmente la nostra vita in modo benefico. Crederemo, in seguito, che gli altri sono la causa (e non solo l’occasione) della manifestazione dei nostri guai e delle nostre sofferenze. Di conseguenza, lotteremo fino allo sfinimento con le chimere del nostro ego e, probabilmente, dopo molto tempo (solitamente, troppo tardi), ci renderemo conto in modo drammatico di aver sprecato quasi l’intera vita per cose insignificanti. Non deve stupire il fatto che la maggior parte di coloro che arrivano in un simile stadio, attirano su di sé soprattutto degli stati di negatività e disperazione. Il perdono ci aiuta a liberarci di questi vissuti e a sollevarci su un altro livello di coscienza e, implicitamente, di evoluzione interiore superiore.

Coloro che sono orgogliosi o che covano rancore non perdonano facilmente, ma gli Angeli del Perdono e della Devozione, attraverso la loro grazia, li aiutano a trovare le risorse interiori ed il coraggio necessario per riuscire a farlo.

Il perdono ci porta nell’anima la Luce Divina che dà sollievo alla forza interiore e l’aspirazione verso Dio. Indirettamente, il potere di perdonare ci aiuta ad ottenere e a mantenere un migliore stato di salute.

 

 

 

L’ARCANGELO MICHELE

L'Arcangelo Michele

Idea forza: “VIVO PERMANENTEMENTE NEL DIRITTO, NEL BENE, NELLA VERITA’ E NELLA GIUSTIZIA DIVINA. SONO SEMPRE SOSTENUTO ED INCORAGGIATO CON FORZA DALL’ARCANGELO MICHELE A MANIFESTARE ALTRUISMO, DISPONIBILITA’ E SENSO DEL PROSSIMO. LA FORZA BENEFICA CHE OPERA DENTRO DI ME E’ IN GRADO DI SUPERARE QUALSIASI DIFFICOLTA’.”

L’Arcangelo Michele è il principe della gerarchia degli Arcangeli e, pertanto, il Signore di queste zone di luce. Le schiere degli angeli lo aiutano a rafforzare la luce e ad allontanare l’oscurità. Ha il potere di accrescere la qualità dell’energia luminosa su un piano in cui possono avvenire quei fenomeni chiamati miracoli.

Ciò significa che Michele Arcangelo ha il compito di ricoprire le profondità della materia con una rete di energia, capace di innalzarsi fino alla sommità della forza miracolosa e di assicurare l’ancoraggio con la luce. In questa rete di luce si trova tutto ciò che è stato sottoposto alla cura del regno della luce: preghiere, speranze, aspirazioni, desideri, così come circostanze della vita da svolgere al meglio, oppure fini da perseguire che siano consoni alla luce.

L’arcangelo Michele è colui che lotta per il diritto e la giustizia; alla sua sfera di azione è affidato il compito di sostenere con forza e incoraggiare l’altruismo, la disponibilità e il senso del prossimo. In lui trovano un potente coadiutore tutti coloro che si preoccupano per il bene del Creato e delle creature, e che si adoperano pacificamente per il bene, la verità e la giustizia.

Spesso l’Arcangelo Michele è all’opera con il suo esercito presso coloro che, mentre lottano per il bene, si vedono messi a confronto con una potenza che si erge dinanzi a loro, inflessibile, assolutamente invincibile e irraggiungibile con le sole forze umane! In simili momenti, la luce riporta sempre la vittoria. In questi casi, sotto forma di raggi energetici colorati, la luce scende trasformata e scorre nel sistema di elementi dell’essere umano. Ciò avviene immediatamente. Ci accorgiamo visibilmente che ritornano la speranza, la calma e la fiducia…Ci ritroviamo nell’ambito dei poteri dell’Arcangelo Michele. Egli ci prende sotto la sua custodia quando, pieni di fiducia, ci volgiamo alla sorgente della creazione, per procedere alla realizzazione di quanto deve condurci ai più alti livelli.

Dalla sfera dell’Arcangelo Michele proviene anche un altro aiuto essenziale per sostenere e migliorare la nostra vita: parliamo degli eventuali effetti terapeutici della luce blu. Nella sfera dello spirito, l’esercito dell’Arcangelo Michele è la truppa di intervento rapido, che accorre immediatamente sul posto, qualora una situazione di bisogno lo richieda.

Una grazia particolare è associata al raggio blu e concerne soprattutto il potere, che vi si trova accentrato, di conservare e di salvare la vita.

E’ l’Arcangelo Michele che, con infinita benevolenza, accorre in aiuto di tutti coloro che provano dubbi e paure, e di coloro che non sanno più uscire dalla prigione che essi stessi si sono costruiti.

Dispensando spiritualmente la luce blu, egli opera un allentamento energetico nei blocchi del sistema elementare e, conseguentemente, una ristrutturazione delle trame di energia a livello emotivo e mentale.

L’Arcangelo Michele, Signore del raggio blu, ci sta accanto con il suo amore infinito quando, perduta la forza della fede, ne imploriamo l’aiuto perché il nostro cuore è nelle tenebre.

L’Arcangelo Michele è un fedele e fortissimo difensore del diritto e dell’ordine in cui è riflessa la legge cosmica di causa – effetto. Quale custode della fede, egli è un alleato sicuro quando si tratta di armonizzare la propria volontà con quella di Dio.

Michele e le sue legioni ci aiutano e sostengono efficacemente, affinché possiamo sperimentare la benedizione della forza creatrice di Dio, in una pienezza di luce e di amore. Operando quale “longa manus” di Dio, egli ha il compito specifico di aiutarci a percepire e ad accogliere le vibrazioni della luce, in modo da accelerare il nostro processo di elevazione.

 

 

 

L’ARCANGELO RAFFAELE

L'Arcangelo Raffaele

Idea forza: “GUARISCO ME STESSO E MI FORTIFICO ATTRAVERSO LA FORZA DELL’AMORE DIVINO”

L’arcangelo Raffaele conferisce il dono della guarigione e ci indica come guarire noi stessi attraverso l’amore e la gioia; egli ci permette di trovare la guarigione nella natura e nelle energie universali.

Il suo nome significa “guaritore divino” o “Dio guarisce”. E’ da lui che proviene ogni guarigione e, essendo messaggero della Divina Provvidenza, è sempre lui a guidare coloro che si trovano alla ricerca dell’unità. Egli conferisce la guarigione essenziale e definitiva del male di ogni sorta, in altre parole, è il ritorno alla sorgente divina. Raffaele interviene per salvare il nostro corpo, la nostra mente ed il nostro cuore, egli allevia le nostre sofferenze. Egli guida i nostri passi verso i terapeuti autentici che possono fare davvero qualcosa per noi. E, allorquando ci assumiamo effettivamente la nostra guarigione, egli incoraggia il potenziale guaritore che c’è in noi, sa intuitivamente cos’è meglio per la nostra salute e per la nostra vitalità.

L’Arcangelo Raffaele ha in cura la guarigione della Terra e dei suoi abitanti. Egli è colui che ha vegliato sulla guarigione di Abramo dopo la sua circoncisione, ed è stato sempre lui ad affidare a Mosè l’erbario che gli permetteva di guarire tutte le malattie. Nell’Antico Testamento si racconta di come Raffaele abbia ridato la vista al padre di Tobia, grazie ad un unguento prodotto dalla vescica biliare di un pesce gigantesco. Raffaele viene citato come protettore dei venti della sera, Custode dell’Albero della Vita nel Giardino dell’Eden, Angelo della penitenza, della preghiera, dell’amore, della gioia e della luce. Ma egli è soprattutto l’Angelo della guarigione, della scienza, della conoscenza e della grazia, che veglia sull’intera umanità.

Raffaele ci insegna che la salute perfetta esiste allorquando l’amore inonda totalmente il cuore, la mente, l’intero corpo. Una persona piena d’amore non è mai malata. Se la malattia tocca comunque una simile persona è segno di una momentanea mancanza d’amore, a causa della tristezza, dell’ira, della gelosia, del rancore o di un sentimento negativo che deve essere identificato, compreso e sostituito con l’amore.

Per ottenere la guarigione è sufficiente l’amore. Allorquando due o più cuori si uniscono nello stesso desiderio, Dio agisce maggiormente e non può che esaudire quel desiderio. L’amore è molto più forte del timore, ma è più difficile da generare più di qualsiasi atomo del nostro essere. A volte, gli uomini temono addirittura l’amore. Quando desideriamo qualcosa, dobbiamo essere convinti che quella cosa si sia già realizzata, rapportarci ad essa come se si fosse già compiuta. Ciò denota la totale fiducia nella scelta che abbiamo fatto, nella trasformazione personale, così niente può più fermare il compimento del desiderio. Se manifestiamo fiducia costante e amore, tutto diventa possibile, a condizione di avere il discernimento necessario nel selezionare i nostri desideri e le nostre necessità.

Nella nostra ricerca piena di speranza e desiderio di guarigione, anche così, con le nostre menti e con i nostri cuori feriti, ci avviciniamo alle ali luminose di Raffaele e possiamo accedere alla bontà divina. Raffaele cercherà permanentemente di guidarci verso una maggiore unità e armonia. E’ sufficiente che lo preghiamo con tutto il cuore di orientarci verso l’unico vero medico, Dio.

 

 

 

L’ARCANGELO GABRIELE

L'Arcangelo Gabriele

Idea Forza: “IL MESSAGGIO ANGELICO DI AMORE, FRATELLANZA E LIBERTÀ RIEMPIE PROFONDAMENTE IL MIO INTERO ESSERE.”

L’Arcangelo Gabriele è rappresentato mentre tiene in mano un giglio, simbolo della purezza e della verità. A volte è rappresentato con in mano una penna e un calamaio, simboli del suo ruolo di messaggero divino; altre volte, mentre tiene in mano una coppa dorata che ci ricorda il Sacro Graal.

Funzione angelica: difensore della verità e messaggero divino.

Missione terrena: può aiutarci a dire la verità in modo aperto e sincero; a rispettare noi stessi; a lasciarci guidare dall’intuito e dalla nostra voce interiore.

Gabriele è il messaggero della parola di Dio. Il suo nome significa: “Dio è la mia forza”. Egli è colui che porta le anime che devono nascere a conoscenza del mistero delle reincarnazioni, e insegna a tutti noi quali sono le nostre doti e il nostro compito spirituale in questo mondo. Egli è il protettore e colui che si prende cura del bambino che è nell’anima di ciascuno di noi, ogni qualvolta la sua crescita viene impedita o è ferito e ha bisogno di amore. Egli è colui che ci aiuta a risvegliare questo bambino interiore attraverso parole piene di amore e di tenerezza.

Il suo braccio protettore è sempre presente per proteggere tutto ciò che in noi è naturale e puro. In tutte le religioni, Gabriele è considerato il più importante messaggero divino. Egli è instancabile nel trasmettere la parola di Dio a quelli che la ascolteranno e che rispetteranno l’essenza divina presente dentro di loro. E’ anche conosciuto come: l’Ambasciatore dell’Umanità, l’Angelo delle Rivelazioni, colui che porta le buone notizie, il giudizio e la compassione divina. Egli è un Angelo della Gioia e lo Spirito della Verità.

Gabriele ci aiuta a scoprire la saggezza a partire proprio dai nostri corpi fisici, e a conoscere i nostri valori personali. Egli rispetta l’individualità di ogni essere. E’ sempre lui che ci aiuta a rispettare i nostri principi personali, onorando le nostre qualità. Ci aiuta ad avere il coraggio di vivere basandoci sulla vera conoscenza di noi stessi, che implica il rispetto per le nostre abilità divine. Gabriele ci aiuta altrettanto a scoprire le nostre qualità, e dunque a manifestarle.

Il più importante dono che Gabriele ci offre è quello di aiutarci a diventare più forti e di renderci più coscienti del fatto che tutti noi contribuiamo a risvegliare l’umanità alla spiritualità, manifestandoci così come siamo veramente. Egli ci aiuta a scoprire la verità nelle situazioni in cui esiste un conflitto tra ciò che sappiamo essere corretto e ciò che è rappresentato come verità. Ci aiuta a scoprire ciò che è reale in ogni situazione nella quale è necessario appellarci al nostro intuito. Gabriele illumina la via per la verità che c’è nei nostri cuori, e ci aiuta a scoprire qual è la via, più adatta a noi, che dobbiamo seguire.

L’Arcangelo Gabriele è l’annunciatore dei misteri divini. Nella lingua ebraica, Gabriele significa: “Dio è la mia forza”. Egli è l’angelo della Buona Novella, della Resurrezione, della compassione, della punizione divina, della rivelazione divina e della morte. E’ altrettanto considerato il governatore del Paradiso. Egli è menzionato spesso nella Bibbia, e ogni volta come un messaggero che porta notizie importanti.

E’ presente nelle visioni di Daniele riguardo il ritorno degli ebrei dalla cattività, al quale ha rivelato anche il futuro del popolo. E’ stato sempre lui ad annunciare a Zaccaria la nascita di San Giovanni Battista, e a Joachino e ad Anna la nascita della Vergine Maria. Egli è l’annunciatore della venuta del Messia sulla Terra. Gabriele ha annunciato alla Vergine Maria che avrebbe partorito Gesù ed è apparso in sogno a Giuseppe per chiarirgli la situazione.

Nel quadro della tradizione cristiana, l’Arcangelo Gabriele è considerato anche l’angelo custode di Gesù Cristo nel periodo della Sua incarnazione sulla Terra. Egli è l’angelo che è apparso a Gesù nel giardino del Getsemani, per sostenerlo nel terribile momento in cui era consapevole del Calvario che sarebbe avvenuto. E’ stato sempre lui a rimuovere la pietra tombale di Gesù nel momento della resurrezione, e a parlare alle donne che erano venute a ungere il corpo di Gesù. Il testo biblico ci dice che, entrando nella tomba, le donne videro un giovane seduto sul lato destro, vestito di bianco. E, poiché si spaventarono, Gabriele disse loro: “Non temete! Cercate Gesù il Nazareno che è stato crocifisso? E’ risorto!”

I simboli ai quali Egli è associato sono: un giglio, una tromba, una pergamena, uno scettro, e a volte un ramoscello d’ulivo.

A parte il momento della Buona Novella, l’Arcangelo Gabriele appare molte volte davanti alla Vergine Maria. Quando Lei si trovava nel tempio, Dio mandava l’Arcangelo Gabriele a portarle lo spirito dal cielo e ad insegnarle a leggere. Anche il sacerdote, quando entrava nel luogo sacro, vedeva l’Arcangelo che parlava con Maria e si stupiva.

E’ stato sempre lui ad annunciare alla Vergine quando avrebbe raggiunto il suo amatissimo figlio: mentre Maria pregava, piangendo per la nostalgia dell’eternità, ecco che le apparve un essere molto caro, l’Arcangelo Gabriele. Teneva in mano un ramoscello di datteri e le disse: “Preparati, perché fra tre giorni Tuo Figlio, Nostro Signore, verrà a portato in cielo”.

Nella tradizione islamica, Gabriele è considerato lo spirito divino della verità, sotto la protezione del quale è nato l’Islam. Il profeta Maometto afferma che l’Arcangelo Gabriele, colui che ha 140 paia di ali, gli ha dettato il Corano, verso dopo verso. Il profeta considerava Gabriele il suo angelo protettore e ispiratore, colui che lo ha aiutato, allo stesso tempo, a realizzare diversi miracoli.

L’Arcangelo Gabriele è un angelo dei doni, dell’intuizione, della chiaroveggenza e dei viaggi astrali. La sua missione legata all’umanità è principalmente quella di selezionare le anime del Paradiso per l’incarnazione e informarle su ciò che devono sapere sulla Terra. Egli rischiara la vita e la luce negli aspetti non chiari della vita e facilita la comunicazione tra le persone.

Egli ci aiuta a coltivare la verità nella nostra vita, a rispettare la nostra individualità, ad ascoltare l’intuizione e la nostra voce interiore. Tutte le religioni glorificano Gabriele come messaggero divino del Creatore. Instancabile, Egli diffonde la parola di Dio a coloro che hanno ritrovato interiormente la strada verso di Lui. Con l’aiuto dell’Arcangelo Gabriele possiamo scoprire il potenziale del nostro corpo fisico e della nostra realtà individuale. Egli ci aiuta ad avere fiducia nelle nostre forze e ad utilizzarle per arrivare a Dio. La sua più importante missione è quella di aiutarci a coltivare la forza e la convinzione, cosicché, a nostra volta, possiamo diventare per gli altri i portatori del messaggio divino.

L’Arcangelo Gabriele sostiene la capacità dell’uomo di scoprire la bellezza che c’è dentro di lui e di sentire pienamente la gioia in tutti gli aspetti della vita. Egli ci accompagna sulla nostra strada verso la Luce e ci ricompensa con i suoi doni ogniqualvolta, con aspirazione, sforzo e perseveranza, saliamo ancora un gradino sulla scala dell’evoluzione.

Ecco, di seguito, due interventi spettacolari dell’Arcangelo Gabriele nella vita di alcuni esseri pieni di purezza e aspirazione. Fra’ Giacomo da Corona era un novizio, quando si propose di recitare, prima di ogni pasto, una preghiera molto bella rivolta alla Vergine Maria. Un giorno, prima di entrare nella sala mensa, si rese improvvisamente conto di non aver detto la preghiera. Chiese rispettosamente al padre guardiano il permesso di ritirarsi nella cappella per adempiere al suo impegno. Il superiore acconsentì, ma l’assenza del novizio si prolungò eccessivamente, cosicché mandò un altro frate a chiamarlo. E poiché neanche quest’ultimo tornava, il padre mandò un secondo frate, poi un terzo. Contrariato dal fatto che nessuno di loro tornava, il padre decise di andare personalmente per svelare il mistero. Una volta entrato nella cappella, vide tutti e tre i frati in estasi mentre contemplavano l’Arcangelo Gabriele, il quale raccoglieva rose e gigli che uscivano dalla bocca del novizio che recitava la preghiera. Dopo aver fatto con questi fiori una corona legata con un filo d’oro, l’Arcangelo Gabriele la depose sulla statua della Vergine Maria.

Padre Lamy aveva una particolare devozione per gli angeli, e godeva molte volte della presenza e del sostegno del suo angelo custode e dell’Arcangelo Gabriele. Mentre ritornava a casa, camminando quasi a occhi chiusi perché i raggi del sole lo accecavano e lo disturbavano, padre Lamy si trovò bruscamente davanti ad un ciclista che veniva verso di lui a tutta velocità. Quando mancava solo un metro all’impatto violento, apparve l’Arcangelo Gabriele che sollevò il ciclista con tutta la bici e lo poggiò poi sul margine della strada, in modo che il padre potesse proseguire tranquillamente il suo viaggio.

 

 

 

GLI ANGELI PROTETTORI DEL NORD

Gli Angeli Protettori del Nord

Idea forza: “IN UNO STATO DI FELICITA’ PROFONDA, CELEBRO L’UNICITA’ DI OGNI ESSERE”

Questi Angeli regnano sull’elemento Aria e sulle funzioni psico-mentali. Tengono in mano il Sole della Coscienza, e sono coloro che sostengono tutti gli sforzi dell’uomo per ottenere una mente chiara e limpida. Questi Angeli ci stimolano e ci aiutano a realizzare l’equilibrio tra la funzione sovrasollecitata del mentale e le altre funzioni della psiche umana.

Piano angelico: il Cielo Formatore.

Funzione celeste: sostengono l’attività mentale razionale delle masse e aiutano i leader del mondo a pensare conformemente all’ORDINE DIVINO.

Missione terrena: contribuiscono alla dinamizzazione del pensiero positivo, affermativo, che determina il sostegno del bene nel mondo. Dona all’essere qualità e precisione mentale, cosicché egli possa attrarre nella sua vita tutto ciò che è benefico e sublime.

La forza del pensiero positivo è estremamente grande. Con l’aiuto di una simile attitudine mentale, come anche tramite la giusta comprensione, l’essere umano può esprimere armoniosamente l’individualità in uno stato di maggiore libertà interiore. Questi Angeli protettori ci aiutano a condividere con chiarezza le idee con gli altri, e a formare un piano di vita razionale basato su sani principi. Attraverso questa chiarezza superiore del pensiero, possiamo utilizzare intelligentemente l’energia di cui disponiamo ed in più agire in modo saggio. Gli Angeli del Nord sostengono anche l’espressione adeguata delle nostre idee, cosicché possano essere chiare, facili da capire per gli altri ed accettabili. Sono sempre loro che ci aiutano a comprendere e ad assimilare gli aspetti più astratti e difficili, come quelli classificabili dalla mente o quelli i cui sistemi di riferimento ci sono estranei.

Questi Angeli ci sostengono permanentemente a rimanere in un’attitudine d’apertura mentale e a migliorare continuamente la nostra visione sulla vita e sull’Universo. Ci aiutano sempre a trovare soluzioni ottimali ai problemi con cui ci confrontiamo o alle situazioni che sembrano senza uscita. L’azione di questi Angeli si può risentire spesso in riferimento al risveglio del “terzo occhio”, che conferisce un discernimento spirituale perfetto e una visione totalizzante e divinamente integrata sulla realtà. Questi Angeli sostengono quindi, in modo impeccabile, il funzionamento e l’armonizzazione del piano mentale dell’essere umano, lo sviluppo dell’intelligenza e della forza di penetrazione mentale.

Mantengono la mente in uno stato di ricettività elevata nei confronti delle idee nuove e meravigliose, offrendo all’essere umano la capacità di prendere sempre decisioni sagge.

Preghiamo gli Angeli Protettori del Nord di sostenerci e benedirci, con la grande forza del loro pensiero positivo e con il loro immenso aiuto, per la nostra integrazione divina nel GRANDE TUTTO UNIVERSALE.

 

 

 

GLI ANGELI PROTETTORI DEL SUD

Gli Angeli Protettori del Sud

Idea forza: “NELL’OCEANO DELL’AMORE DIVINO, SCIOLGO TUTTO IL DOLORE E TUTTA LA TRISTEZZA”

Questi Angeli governano l’elemento Terra e la funzione psicologica dei sensi. Tengono in mano una spiga di grano, che evidenzia il legame sottile tra quest’entità angelica e i frutti della terra.

Gli Angeli del Sud ci ispirano e ci guidano ad essere previdenti e coscienti sia delle necessità del nostro corpo fisico, sia delle necessità del pianeta dove abitiamo.

Piano angelico: cielo formatore.

Funzione angelica: guidano e proteggono gli esseri umani e la loro vita su questo pianeta.

Missione terrena: hanno il ruolo di aiutarci a sentirci bene, a gioire, a risvegliare la nostra capacità di comprensione e la tolleranza, a dinamizzare dentro di noi le energie della Terra, cosicché possiamo concretizzare nel piano fisico tutte le nostre idee e aspirazioni.

Questi sono gli Angeli che ci guidano attraverso il mondo della realtà materiale, tangibile. La loro benedizione ci fa sentire e vivere pienamente le esperienze del nostro corpo fisico ed essere in armonia con l’ambiente circostante. Collegano la materialità del piano fisico (Terra) con gli aspetti sottili spirituali della creazione. In questo modo, gli Angeli Protettori del Sud ci aiutano sempre a concretizzare le nostre più grandi speranze e a trasformare i nostri sogni in realtà.

Perché i nostri pensieri siano messi in pratica è necessario, in primo luogo, essere coscienti e comprendere profondamente le implicazioni e le conseguenze che possono apparire in seguito alla materializzazione dei nostri pensieri e delle nostre intenzioni. Se questi pensieri hanno una natura eminentemente benefica e positiva, gli Angeli del Sud ci aiuteranno a realizzarli concretamente, attraverso la mobilitazione delle nostre capacità e risorse interiori. In questa missione, agiscono insieme agli Angeli della Creatività.

L’energia vitale tellurica emanata dal pianeta su cui abitiamo è modulata da questi Angeli, in modo che essa offra alla nostra struttura fisica quella stabilità e quella sicurezza che sono alla base dell’efficienza in tutto ciò che intraprendiamo. Gli Angeli Custodi del Sud ci insegnano ad essere attenti e ricettivi alle necessità del nostro corpo fisico e a rispettarlo. Ciò significa che l’attitudine che abbiamo nei confronti del nostro corpo fisico, che è “il tempio dello spirito”, deve essere quella corretta: nutrirlo in maniera adeguata, mantenerlo in buono stato di salute, pulito e riposato. Così, sotto la guida di questi Angeli, tutti coloro che hanno abitudini e vizi insani sono aiutati e impulsionati a rinunciarvi.

L’essere umano si trova nella miglior forma quando si alimenta correttamente, si veste adeguatamente e in modo naturale, quando riposa nel momento in cui sente la necessità di farlo e mantiene la comunione con la natura per ricaricarsi dal punto di vista energetico.

Formando correttamente noi stessi, portiamo implicitamente un omaggio a questi Angeli, ed essi, d’altra parte, ci benedicono per questo. Sostengono, pieni di buona volontà, i nostri impegni e i nostri sforzi realizzati nel piano fisico, allo scopo di evolvere spiritualmente. Preghiamo gli Angeli Custodi del Sud di offrirci la loro benedizione, di ottenere e mantenere uno stato di perfetta salute e vitalità del nostro essere, di allontanare ogni stress e tensione ed essere sempre ottimisti e armoniosi. Li preghiamo di aiutarci ad emanare permanentemente intorno a noi energia benefica, positiva, che avvolga e purifichi l’intero spazio intorno a noi. Il Pianeta sul quale abitiamo può così diventare meraviglioso solo se noi siamo felici.

 

 

 

GLI ANGELI PROTETTORI DELL’EST

Gli Angeli Protettori dell'Est

Idea Forza: “PURIFICO LA MIA MENTE E APRO LA MIA ANIMA”

Questi Angeli regnano sull’elemento Acqua e sulla funzione dei sentimenti. Tengono in mano un calice con l’acqua della vita e galleggiano sul mare, che qui rappresenta il simbolo delle emozioni non differenziate. Questi Angeli aiutano gli uomini ad esprimere i propri sentimenti e a controllare le emozioni.

Piano angelico: il Cielo Formatore

Funzione celeste: aiutano gli esseri umani ad aprirsi affettivamente e ad esprimere i loro sentimenti in modo armonioso.

Missione terrena: aiutano gli uomini a comprendere i propri sentimenti, ad aprire i propri cuori e ad avere fiducia nei propri vissuti e nella loro condivisione.

I sentimenti hanno una forza molto grande, perciò, se non sono positivi o sfuggono al controllo, possono scatenare grandi tempeste emozionali. Quando non sono esteriorizzati, a causa della loro repressione, essi “fermentano” accumulando una grande energia, che ad un certo punto deve manifestarsi in un determinato modo. Però, nel momento in cui siamo aperti a comprenderli, questi sentimenti nascosti possono trasformarsi in un modo superiore, cosicché possiamo mantenere sempre uno stato di equilibrio psichico.

È molto importante guardare in faccia la verità, riconoscere i nostri stati e non negarli. I dispiaceri, i dolori o le paure portano, a volte, allorquando non li controlliamo, verso situazioni inevitabili, che possono agire come una calamita che attirerà le emozioni in superficie. Quando siamo incoscienti, quando le nostre fantasie mentali ci governano e quando non lasciamo spazio all’obbiettività, ci consideriamo subito “vittime”.

Questi Angeli ci aiutano a prendere coscienza di tali vissuti, a controllare e trasformare quelli negativi nel loro opposto, indirizzandoci a trovare delle soluzioni. Ci guidano verso la maturità emozionale, aprendoci vie dirette e creative per raggiungerla. Ci benedicono ogni volta che desideriamo riconoscere gli stati che ci dominano e ci aiutano a trasformarli in forme d’espressione creativa. Quest’Angelo ci indirizza verso le manifestazioni artistiche, affinché le nostre tendenze inferiori non rimangano chiuse da qualche parte nel subconscio uscendo poi in superficie in situazioni generatrici di sofferenza.

Gli Angeli Protettori dell’Est offrono, a coloro che li invocano, il sostegno e l’aiuto necessari per potersi esprimere e vivere veramente i loro sentimenti. Attraverso questo stato di libertà interiore, gli uomini diventano una vera sorgente viva della vita. Allorquando doniamo a noi stessi libertà, diventiamo più forti, viviamo pienamente il nostro vero Io. Con ogni superamento dei problemi, che riusciamo a comprendere e di cui prendiamo coscienza, “cresciamo” spiritualmente. Con ogni riversamento di gioia diventiamo più umani, più comunicativi e vicini al nostro stato normale di felicità.

La vera forza interiore consiste nell’opportunità offerta ai nostri sentimenti di manifestarsi in un modo quanto più armonioso. Essi sono, di fatto, una parte costitutiva della nostra Anima, e gli Angeli dell’Est ci ispirano ad essere sicuri dei nostri vissuti.

 

 

 

GLI ANGELI PROTETTORI DELL’OVEST

Gli Angeli Protettori dell'Ovest

Idea Forza: “MANIFESTO SEMPRE INTORNO A ME AMORE E BONTA’”

Questi Angeli governano l’elemento Fuoco e la funzione psicologica dell’intuizione. Tengono in mano una torcia, simbolo dell’illuminazione intuitiva, e aprono la via verso il lato più profondo della coscienza.

Piano angelico: il Cielo Formatore.

Funzione celeste: rendono possibile l’ingresso degli uomini nel REGNO DEI CIELI.

Missione Terrena: ci aiutano a comprendere la nostra vera essenza e anche quella delle situazioni in cui ci troviamo, ci aiutano ad amplificare la nostra intuizione, la fiducia in noi stessi e la percezione del mondo da una prospettiva più alta.

L’intuizione è la capacità di riconoscere la verità interiore, è la modalità attraverso la quale accettiamo come vero tutto ciò che è profondo in noi; è il modo più autentico, più veritiero di vedere la realtà, sia in noi che negli altri. Questa capacità, al di là della logica e della ragione, proviene dal lato più profondo del nostro essere.

Gli Angeli Protettori dell’Ovest ci aiutano ad avere informazioni utili per la nostra crescita e il nostro sviluppo spirituale. Noi utilizziamo l’intuizione anche inconsapevolmente, per sentire se certi esseri o oggetti sono benefici, oppure se ci troviamo al sicuro. Possiamo amplificare la risonanza con questi Angeli se diventiamo più attenti alla nostra voce interiore.

Preghiamo gli Angeli Protettori dell’Ovest di aiutarci nello sviluppo dell’intuizione e della conoscenza interiore, oltre che nella realizzazione quanto più rapida del nostro compito in questa vita.

Dobbiamo avere l’umiltà necessaria per riconoscere le proiezioni che facciamo su coloro che ci circondano e sull’ambito circostante, proiezioni che spesso ci impediscono di vedere chiaramente la situazione in cui ci troviamo. Possiamo pregare gli Angeli Protettori dell’Ovest di allontanarle dalla nostra strada, cosicché possiamo percepire la realtà quanto più chiaramente ed esattamente.

Nonostante si creda che l’intuizione e lo stato di chiarezza mentale siano specifici dei mistici, chiunque deve capire che queste capacità esistono in modo latente in ogni essere e possono essere svegliate ed amplificate, anche se finora non sono state manifestate. Questi Angeli ci aiutano a prendere coscienza delle capacità innate, ad amplificarle nel nostro essere e ad utilizzarle in senso superiore, benefico.